Sarri: «Devastato dall’eliminazione, ma contento della squadra. Futuro? Ho un contratto…»

A destra Maurizio Sarri. Afp

Quella di stasera potrebbe essere stata l’ultima partita di Sarri con la Juve: «I dirigenti sono in grado di fare le valutazioni».

Prima di affrontare il Lione in questi ottavi di finale di Champions, Maurizio Sarri non aveva mai perso una partita in ambito europeo. Il match d’andata ha interrotto la sua striscia di 22 risultati utili consecutivi e il successo di stasera non è stato sufficiente a cambiare il destino della Juve e, chissà, forse neanche il suo: la permanenza sulla panchina bianconera appare tutt’altro che certa. In realtà, la Juve vista oggi non è stata tra le più brutte di questo finale di stagione post Covid-19.

In campo i bianconeri hanno messo tanta voglia, ma anche pochissima lucidità. Anche stasera tutta la Juve si è affidata religiosamente alla classe di Ronaldo, che ha fatto il possibile come da abitudine: d’altra parte da quando è arrivato a Torino ha segnato solo lui nei match ad eliminazione diretta di Champions.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

*

*
*