Generazioni contro: il «gran veterano» Ranieri battezza il debuttante Pirlo

Andrea Pirlo e Claudio Ranieri

Il tecnico della Juve è alla sua prima panchina, mentre il 68enne allenatore della Sampdoria ne fa oggi 400 in Serie A

Il 19 maggio 1979 è un sabato e a Flero, in provincia di Brescia, nasce un bambino destinato a far parlare di sé, Andrea Pirlo: diventerà uno dei più grandi centrocampisti di sempre. Sei giorni prima, domenica 13 maggio, si è concluso il campionato di Serie A e all’ultima giornata il Catanzaro ha battuto il Torino.

Il Catanzaro ha chiuso in gloria una bella stagione: nono posto, salvezza. Uno dei suoi elementi chiave è un terzino che sa marcare e spingere, un giocatore «totale», come si usa dire allora sull’onda lunga dell’Ajax e dell’Olanda. Si chiama Claudio Ranieri, ha 27 anni e di lì a poco, nel 1986, comincerà alla Vigor Lamezia, sempre in Calabria, una lunga carriera da allenatore, non ancora conclusa.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

*

*
*