Kulusevski, Juve nel destino: col tacco stregò la Signora

Dejan Kulusevski, 20 anni, ai tempi della Brommapojkarna

Lo svedese a 13 anni giocò contro i bianconeri in un torneo giovanile e mandò in porta un compagno con una magia

Il 2 gennaio scorso, quando Dejan Kulusevski ha fatto le visite al J Medical e firmato il contratto con la Juventus, in un certo senso per lui è stato come fare un tuffo nel passato. È tornato con i ricordi a quella partita di 7 anni fa, quando con addosso una maglietta dai colori milanisti sfidò per la prima volta la Juventus e mise in bella mostra tutta la sua classe.

COLPO DI TACCO—   Successe in uno dei tanti tornei giovanili che il nuovo acquisto della Signora giocò con la sua prima squadra, la Brommapojkarna (club di terza divisione svedese che ha sempre prestato grande attenzione al settore giovanile) in giro per l’Europa. Quell’anno Kulusevski e i suoi compagni fecero tappa in Italia e affrontarono la Juventus. Dejan aveva 13 anni, una passione sfrenata per il dribbling e una gran voglia di stupire: quando il pallone arrivò dalle sue parti, s’inventò un colpo di tacco geniale che mandò in rete un compagno di squadra, scatenando gli applausi di ammirazione del pubblico presente.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

*

*
*